Visitare Monferrato con il cane

Visitare Monferrato con il cane

Per chi ama viaggiare con il proprio cane il Monferrato è la metà Ideale. Borghi, vigne e castelli costituiscono il panorama del Monferrato. Compresa principalmente all'interno delle province di Alessandria e Asti, è una delle più note regioni vinicole italiane nel mondo, perfetta per una vacanza immersa nella natura in compagnia del proprio animale. Basso Monferrato, Monferrato Astigiano e Alto Monferrato, sono zone ricche di strutture turistiche pet-friendly.

Le aziende agrarie e gli agriturismi propongono weekend a tema durante la vendemmia: lavoro tra le colline e grande festa a fine giornata a base di piatti e vini tipici.

Assieme a Langhe e Roero, è presente nella lista dei beni del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Numerose sono le manifestazioni, presenti durante l’anno, che vi faranno rivivere il medioevo, come il Palio di Asti a fine settembre, o l’Assedio di Canelli a giugno.

Visitare Acqui Terme con il cane vuol dire ritrovarsi circondati da vigneti e paesaggi incantevoli. Questo comune della provincia di Alessandria, offre meraviglie storiche, artistiche ed eno-gastonomiche da scoprire con il vostro animale da compagnia.

Da visitare i resti dell’acquedotto romano che possiamo trovare lungo il fiume Bormida, i vari siti archeologici, la fontana romana ed i numerosi monumenti della città.

I paesaggi del territorio, Patrimonio Mondiale UNESCO dal 2014, sono perfetti per una passeggiata insieme al vostro amico a quattro zampe.

Ricordiamo a tutti che la responsabilità e la pulizia delle deiezioni degli animali è a cura dei proprietari.

Per percorrere il Sentiero dei Colli Pietrosi, di quasi 7 Km, insieme al vostro cane, si parte da Alfiano Natta, in Piazza Vittorio Emanuele III. Poi si prosegue verso Via Montubaldo, si oltrepassa la chiesa, Via Castello e si arriva a un punto panoramico dal quale ammirare i colli che vi circondano.

Da qui si riparte camminando lungo una strada sterrata, detta di Santo Stefano, fino a raggiungere la cava di Alfiano, ormai in disuso, ricoperta dalla vegetazione della zona e circondata da pareti rocciose.

Passando davanti a una bassa collina ricca di vigneti, si attraversa un tratto di bosco fino alla cava di Cardona. A poca distanza troverete un'area attrezzata per pic-nic e, se volete, potrete fermarvi anche nella vicina località di Cardona. Giunti alla chiesa di Sant'Agata, dovrete svoltare a sinistra e seguire il sentiero che si dirama dalle ultime abitazioni.

La strada, in questo punto, è asfaltata, e ritorna da dove siete partiti, cioè alla Piazza del Gatto.