×

Quando l'animale fa bene anche alla salute

Pet news
Quando l'animale fa bene anche alla salute
Di pet-therapy si parla da anni, vuoi la vita frenetica o il poco tempo a disposizione, la vedevamo come cosa lontana, riservata a pochi. Oggi è palese quanto sia bello e importante istaurare un rapporto speciale con il proprio animale da compagnia.

Gli psicologi ci insegnano che l'interazione e i benefici riguardano tutti: adulti, bambini, anziani e soggetti affetti da difficoltà fisiche o psichiche.

Il contatto con gli animali diminuisce la percezione di problemi di salute e di solitudine. Anche la depressione, la paura e l'ansia possono diminuire in loro compagnia.

Nei bambini è utile per incrementare il rispetto per gli esseri viventi e il senso di responsabilità: un valore fondamentale che li accompagnerà per sempre.

Regalarsi momenti di coccole stimola la creatività e la capacità di attenzione.

Nella pet-therapy vengono spesso coinvolti cani e gatti, ma ogni animale domestico con le sue caratteristiche comportamentali può aiutarci in modo diverso.

Generalmente si prediligono cani con carattere più docile come Labrador e Golden Retriver, poichè la loro indole pacata permette un rapporto fisico e una manipolazione dove la serenità la fa da protagonsita; ma, al di là della razza, ogni cane è capace a modo suo di comprendere il nostro linguaggio corporeo e i nostri stati emotivi rispondendo con il contatto fisico sottoforma di gioco o di coccole.

Nei gatti il loro carattere ha un ruolo fondamentale: nella pet-therapy sono spesso usati Main Coon, Siberiani, Persiani o Europei. Studi scientifici hanno dimostrato che le fusa hanno una capacità di rilassare gli essere umani, stimolando la concentrazione e creando un clima più sereno ed accogliente.

Chi in casa si prende cura di un coniglio saprà di certo che, anche se non tutte le razze sono adatte a questa attività, quelli più docili possono essere facilmente addomesticabili, basterà dedicargli delle piccole attenzioni per conquistarlo ed ottenere grandi risultati. Infatti, è fondamentale relazionarsi con prudenza, in un primo momento, per non spaventarlo. Il contatto corretto prevede un avvicinamento simile al loro modo di rapportarsi in natura: carezze leggere sul muso, sulla nuca e sulla base delle orecchie. Oppure possiamo farci amicizia proponendogli del cibo sul palmo della mano. Come ogni altro essere animale, è fondamentale non afferrarlo come se fosse un cucciolo di uomo, ma rispettarlo dandogli il giusto spazio anche per la fuga.

Anche un canarino può essere addomesticato, è importante però armarsi di tanta pazienza. Chi ha questa tipologia di animale domestico ben sa che appena l'uccellino capta la presenza di un essere umano tende a svolazzare per comunicare il proprio senso di paura e nervosismo. Questa reazione normalissima è istintiva e può essere causata da brutte esperienze che l'animale ha subito in passato: fondamentale è non fargli mai vivere il trauma della predazione e quindi evitare di afferrarlo con le mani. Per istaurare un rapporto sereno dobbiamo fargli capire i nostri intenti sono pacifici così che lui stesso decida di salire sul nostro dito. Anche con lui, come nella maggior parte dei nostri amici da compagnia, possiamo offrire del cibo sul palmo della mano.

Ricordati che qualsiasi animale che hai in casa può diventare un caro amico; è fondamentale avere pazienza, comprensione e soprattutto rispetto.


Condividi con i tuoi Amici

Articoli Correlati