Tenuta Di Corbara

Loc.Corbara,7, Corbara Orvieto TR - Umbria
Contatta - vedi su mappa

Animali Ammessi

  • Cani taglia Piccola
  • Cani taglia Media
  • Cani taglia Grande
  • Gatti
  • Altri Animali

Servizi Struttura

  • Accesso Disabili
  • Aria Condizionata
  • Accetta Carte di Credito
  • Ristorante
  • WiFi/Internet Point
  • Parcheggio Privato
  • Piscina
  • Giardino
  • Servizi Baby Sitting
  • Spazio Giochi Bimbo
  • Biciclette
  • Tv
  • Culla per Bambini fino 3 anni

Descrizione

Antica proprietà dei Conti Montemarte, la Tenuta di Corbara è oggi un elegante agriturismo in stile albergo diffuso nel cuore dell’Umbria a pochi chilometri da Todi, Orvieto, Assisi e Spoleto e distante solo 1 ora da Roma.

Il territorio su cui oggi si estende la Tenuta, e la vasta azienda agricola che ne è parte integrante, è di circa 1.100 ettari mentre la struttura, unica per la sua composizione e tra le più belle dell’Umbria per la sua posizione,  è composta da 6 casali in pietra (alcuni dotati di piscina). Il fulcro centrale è il Podere Il Caio dove è situato l’ampio ed elegante ristorante, mentre tutti intorno sorgono gli altri casali caratterizzati da un attento lavoro di restauro che coniuga l’originario spirito contadino con raffinatezza ed eleganza.

Immersa in una secolare vegetazione, circondata da vigneti, uliveti e terreni coltivati la Tenuta di Corbara mette a disposizione dei suoi ospiti  un grandioso territorio tutto da scoprire , assaporare, esplorare ed eccellenze quali olio, vino, miele.

Un luogo straordinario dove regnano armonia e tranquillità, lontano dai rumori e dallo stress quotidiano, che permetterà di ritrovare il ben-essere e il buon umore e riscoprire il contatto con la natura.


Nei Dintorni

Nelle vicinanze il lago e il Castello di Corbara e Civitella de' Pazzi ma soprattutto la magnifica Orvieto piena di borghi, castelli, necropoli, templi e cunicoli. Un vero immenso tesoro di storia e arte.A pochi km dalla Tenuta la splendida Todi, dove arte, cultura e storia si fondono in un unicum straordinario.E ancora Civita di Bagnoregio, unita al mondo solo da un lungo e stretto ponte, la “Città che muore”, ormai da tempo così chiamata a causa dei lenti franamenti delle pareti di tufo, racchiude un ciuffo di case medioevali ed una popolazione di pochissime famiglie.Non lontane Viterbo e gli splendidi giardini di Bomarzo.


Nei Dintorni con Animali

Tutto intorno grandi boschi intatti di querce e lecci e un panorama mozzafiato reso ancor più affascinante dal Lago creato dalla diga di Corbara.A pochi chilometri dalla Tenuta è possibile visitare il Parco Fluviale del Tevere e l’Oasi di Alviano con fauna ornitologica stanziale e migratoria.