Casa Vacanze Tramonto Camerota

via Previteri 39, Marina Di Camerota Salerno SA - Campania
Contatta - vedi su mappa

Dettagli sulla Struttura

Da Dom 10 Mar 2019 a Dom 30 Giu 2019

Giugno  appartamenti da 300 a 600 euro settimana La nostra casa è situata in via Previteri n°39 a Marina di Camerota, è a 800 metri dalla spiaggia Marina delle Barche ( percorrendo preferibilmente in auto la strada variante Castello)e soltanto a qualche minuto a piedi dal centro del paese (700mt), a 30 minuti dalla stazione di Centola-Palinuro-Camerota. Nelle vicinanze( dai 500 mt a 900 mt) vi sono diversi ristoranti, conviviali o gastronomici.Gli appartamenti dispongono di cucina interamente attrezzata con tutto il necessario per la vostra vacanza,forno, frigorifero, pentolame e stoviglie.Tutti gli appartamenti eccetto uno ( appartamento Azzurro) hanno un ingresso indipendente e spazio esterno indipendente arredato con tavolo e sedie in plastica per dare la possibilità di mangiare all’aperto.Wi-fi zone, area barbecueTel 0974932460

CLICCA QUI e Approfittane Subito

Animali Ammessi

  • Cani taglia Piccola
  • Cani taglia Media
  • Gatti
  • Altri Animali

Servizi Speciali A DOG

  • Giardino Riservato ai Cani

Servizi Struttura

  • WiFi/Internet Point
  • Parcheggio Privato
  • Giardino
  • Tv
  • Culla per Bambini fino 3 anni

Descrizione

Casa vacanze al mare Cilento Marina di Camerota

Gli appartamenti e i villini sono di varie tipologie: MONOLOCALI - BILOCALI - TRILOCALI

Tutti con angolo cottura proprio, tv color, wifi zone, lavatrice,area barbecue, spazi esterni indipendenti e posto auto. Disponibili per brevi e lunghi periodi, adatti ad ospitare famiglie con bambini, giovani coppie ed anche le famiglie più numerose. Sono situati in una zona collinare di Marina di Camerota, molto panoramica, immersi nel verde, tra ulivi secolari è il luogo ideale per trascorrere le proprie vacanze in completo relax.

A pochi minuti dal centro (800 mt raggiungibili anche con una piacevole passeggiata) e a circa 800 metri dalle spiagge della Marina delle Barche e di Lentiscelle. Per raggiungere le spiagge è necessario l'utilizzo dell'auto in quanto la strada al ritorno è in salita.

Visita il sito web


Nei Dintorni

Marina di Camerota (in cilentano Marina re Cammarota) il centro più popoloso (3.500 abitanti) del comune di Camerota, in provincia di Salerno. La “perla del Cilento”, com’è soprannominata, è ricompresa nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, quindi protetta dall’Unesco quale patrimonio mondiale dell’umanità e riserva della biosfera. Da sette anni consecutivi Bandiera Blu europea per gli approdi turistici.

Grotte paleontologiche

Per via della natura carsica del suolo, Marina di camerota è nota ai paleontologi per le interessanti grotte sparse per tutto il suo territorio, nella maggior parte delle quali, a partire dagli anni ’50 del ’900, sono stati fatti importanti ritrovamenti archeologici, risalenti principalmente all’età della pietra.

A cominciare dal confine con Palinuro, lungo la cosiddetta Cala del Cefalo si ritrovano grotte che fino all’epoca delle scoperte erano abitate da pastori con le famiglie: tra di esse, sono da menzionare la Grotta del Pesce o quella dell’Autaro (quest’ultima, oggigiorno, ospita una famosa discoteca). Ai margini settentrionali dell’abitato, esisteva la Grotta della Calanca, oggi non più esistente per via di un crollo. Altre importanti sono la Grotta Sepolcrale o del Poggio, la Grotta di Manfregiudice (a pozzo e pericolosissima), la Grotta della Cala o dell’Uomo preistorico, ed il Riparo del Poggio o Nicchia Gamba (che rappresenta i resti di quella che fu una grotta, crollata già in epoca preistorica).

Altre ancora si trovano sulla costa e sono raggiungibili solo via mare: tra queste, sono da menzionare la Grotta di Santa Maria, la Grotta di Porto Infreschi (accessibile via mare, e all’interno della quale c’è una sorgente d’acqua freschissima, la cui ossidazione ha colorato la roccia vivacemente), e la Grotta delle noglie o delle noie, così detta per il doppio ingresso a forma di salsiccie napoletane (dette appunto noglie).

Nel 1960, alcuni resti di crani umani ritrovati nella Grotta Sepolcrale e mal ricostruiti, fecero per breve tempo ritenere che fosse stato ritrovato un “anello mancante” nella catena evolutiva umana, giacché i reperti (risalenti al Paleolitico Medio) si presentavano come quelli di un individuo dal mento sporgente e dalle notevoli capacità craniche, in netta contrapposizione all’Uomo di Neanderthal. Al presunto ominide venne dato il nome di Homo Camerotensis, ma dopo poco tempo studi approfonditi ne fecero cadere la già debole identità.

Le spiagge

- Calanca: incastonata tra due piccoli promontori rocciosi, è la spiaggia col fondale più basso, perfetta per i bambini. Dalla spiaggia della Calanca inoltre si vede l’isola di Marina di Camerota. Si trova praticamente a 5 minuti a piedi dal centro storico.

- Marina delle Barche: anche questa di sabbia finissima a 10 minuti a piedi dal centro storico.

- Lentiscelle: a 1 km circa dal paese. La spiaggia è costituita da piccoli sassi e ciottoli.

- Mingardo: serie di spiagge lunga circa 7 km, le più famose delle quali sono la Cala del Cefalo, la Cala d’Arconte e la Spiaggia la Vela, così chiamata per uno scoglio a forma, appunto, di vela. Si trovano tutte fuori dal centro abitato, lungo la strada che collega Marina di Camerota a Palinuro. Prevalentemente di sabbia finissima, sono rinomate per la profondità dei fondali, ideali per chi ama nuotare.