B&B "La Chiave Di Volta"

via Gelone, 3, Ibla Ragusa RG - Sicilia
Contatta - vedi su mappa
No botti struttura

La nostra struttura è contro i fuochi d'artificio per rispetto del tuo cucciolo.
CONTATTACI per avere più informazioni a riguardo.

Bonus vacanze
Vacanza Protetta
Prenota SUBITO SENZA CAPARRA, poi decidi se partire.

In questo momento delicato VOGLIAMO GARANTIRTI una Vacanza Protetta.
Decidi con tranquillità di PRENOTARE senza versare SUBITO la CAPARRA.
CONTATTACI direttamente per la conferma e maggiori informazioni sui tempi di pagamento.


Servizi Speciali A DOG

  • NO Botti a Capodanno

Animali Ammessi

  • Cani taglia Piccola
  • Cani taglia Media
  • Gatti
  • Altri Animali

Servizi per Animali

  • Ciotole

Servizi Struttura

  • Aria Condizionata
  • WiFi/Internet Point
  • Tv
  • Culla per Bambini fino 3 anni

Descrizione

Il B&B La Chiave di Volta

La chiave di volta si trova in via Gelone n°3 nel centro di ibla a due passi dal portale di San Giorgio e dei giardini ibla, in un angolino della vecchia ibla in cui il tempo scorre ancora pigro con i ritmi e i suoni della ibla di un tempo, ma vicinissimo al corso XXV Aprile dove troverete tutte le offerte commerciali, i ristorantini e i pub che costellano l’asse viario più importante di ibla, quello che congiunge la splendida piazza Duomo ai Giardini Iblei e al Portale di San Giorgio (San Giorgio Vecchio).

Il Nostro B&B con accesso autonomo, disposto su due livelli, offre un massimo di quattro posti distribuiti in due camere più soggiorno, cucinino e bagno, confortevoli e arredati con gusto e sobrietà.

I mobili e gli arredi sono stati per lo più realizzati dalla padrona di casa, che da anni coltiva la passione per il legno e la realizzazione di elementi di arredo originali, creati partendo sia dalla materia prima, sia reinventando e rifunzionalizzando oggetti vari.

Altri comforts a vostra disposizione: frigo, TV color, aria condizionata, riscaldamento autonomo (periodo invernale).


Nei Dintorni

La Sicilia sud orientale è notoriamente identificata come la parte bizantina della regione; quella più vicina, non solo geograficamente,  all’impero di Costantinopoli. Il sito dell’attuale Ragusa ibla vanta almeno 3500 anni di storia.

Da un punto di vista orografico lo sperone di roccia che va dalla balaustra nord dei giardini iblei alla valletta della piazza degli archi (Piazza Repubblica), costituisce l’ambiente tipico degli insediamenti del periodo siculo. I siculi tra i primi abitanti dei nostri altipiani si arroccarono sui loro speroni di roccia fortificati e inaccessibili di Castelluccio, Pantalica, Modica, Hibla.

Numerose sono le sepolture a grotticella rinvenute nell’abitato e nelle adiacenze di ibla, di un popolo che nella roccia ritornava dopo la vita, in una dimensione culturale in cui il culto della pietra trova il suo legame naturale con i popoli pelagici e la cultura megalitica.

L’attuale Ragusa ibla è il risultato di una lunga stratificazione di culture, popoli e dominazioni. Da qui sono passati e hanno lasciato loro tracce le popolazioni elleniche, i romani, i bizantini gli arabi, gli spagnoli i francesi. Quello che oggi possiamo ammirare architettonicamente è il risultato di un’opera di ricostruzione a seguito del rovinoso terremoto del 1693 che si caratterizza per l’esplosione di una originale architettura tardobarocca innestata in un tessuto urbanistico di tipo medievale.

Questa originalità si realizza quando, svoltando da strette e contorte stradine, improvvisamente si para di fronte al nostro sguardo attonito la facciata di una chiesa o l’esplosione di mensole riccamente scolpite nei motivi tipici del barocco.

Tutto intorno un territorio provinciale ricco di testimonianze, siti archeologici e realtà urbane altrettanto interessanti quali Modica, Scicli, Ispica (con la sua stupenda cava d’Ispica) e ancora Chiaramonte, il castello di Donnafugata, Kamarina. Ma tutti gli altri comuni offrono interessanti e suggestive particolarità e bellezze.

Ibla è inoltre una buona base di partenza per raggiungere posti quali La necropoli di pantalica (la più grande ed importante d’Europa), Noto (il giardino di pietra), Siracusa (il teatro greco, ortigia, etc.), Caltagirone (con le sue ceramiche e la scalinata monumentale), Agrigento (la valle dei templi), e tantissimi altri definiti minori ma che riservano sorprese di indicibile interesse e bellezza.


Nei Dintorni con Animali

Lago Santa Rosalia, Spiagge, campagna