B&B Ai Girasoli

Via piovese 182, Quartiere Voltabarozzo Padova PD - Veneto
Contatta - vedi su mappa

Vicino a noi puoi visitare...


Spiagge A DOG


Animali Ammessi

  • Cani taglia Piccola
  • Cani taglia Media
  • Cani taglia Grande

Servizi Struttura

  • WiFi/Internet Point
  • Tv
  • Culla per Bambini

Descrizione

Bed and Breakfast Padova  “Ai Girasoli”, soggiornare a Padova e sentirsi bene come a casa! Scegliere di trascorrere un soggiorno al Bed and Breakfast Padova “Ai Girasoli” non sarà solo un piacere per merito della cordiale attenzione che da anni riserviamo ai nostri ospiti. Il nostro B & B  Padova è una soluzione ideale per muoversi con facilità per la città e il suo territorio, qualunque sia lo scopo della vostra visita. Siamo vicini al bellissimo centro della città, ai suoi importanti ospedali, alla sua antica università, alla zona industriale e alle vie di comunicazione più importanti. Vivere Padova, i Colli Euganei o i luoghi termali, riposare in camere accoglienti o fare qualche chiacchierata con noi. Il Bed & Breakfast "Ai Girasoli”è proprio la soluzione migliore!


Nei Dintorni

Padova, denominata città dei tre "senza"

Secondo Virgilio fu fondata dall’eroe troiano Antenore e, merito della sua strategica posizione e delle ricchezza d’acqua delle sue terre, è stata fin dal tempo dei romani un centro importante per le attività economiche e culturali di tutta Europa.

Municipio di Roma e centro culturale della Repubblica di Venezia, Padova è oggi una città del Veneto di 220 mila abitanti. Si presenta molto dinamica e ricca economicamente grazie alle sue industrie, alle sue bellezze turistiche e all’università, la seconda più antica d'Italia dopo Bologna, fondata nel 1222 che ha visto tra i suoi docenti Galileo Galilei e grandi studiosi del pensiero e della scienza occidentale.

I tre "senza". Una curiosità:Ecco perchè viene denominata città dei tre "senza" i suoi simboli più importanti sono…senza qualcosa: "il caffè senza porte è il Caffè Pedrocchi che è ancora il locale più famoso della città che non chiude mai ed anche un simbolo delle idee del Risorgimento; Prato della Valle è il prato senza erba e infine Sant’Antonio è semplicemente chiamato “Il Santo”! senza il nome.

La Basilica di Sant’Antonio. Delle Chiese appartenenti al Vaticano, solo quattro non si trovano a Roma: il Pontificio Santuario della Beata Vergine Maria del Santo Rosario di Pompei, la Basilica della Santa Casa a Loreto in provincia di Ancona, la Basilica di San Francesco ad Assisi in provincia di Perugia e la Basilica di Sant’Antonio da Padova.

Questo per sottolineare l’importanza di un monumento tra i più importanti della cristianità, dedicato ad un Santo tra i più amati dai credenti di tutto il mondo.

E Padova, grazie a questa meraviglia architettonica dove riposa il corpo del Santo portoghese accoglie ogni anno migliaia di turisti, devoti pellegrini o amanti dell’arte. La cappella ospita opere importanti come l’Altare Maggiore realizzato da Donatello e la Cappella e l’Altare della Tomba di Tiziano Aspetti . Le cupole sono in stile bizantino mentre la facciata è in stile romanico.

Cappella degli Scrovegni La Cappella degli Scrovegni è Intitolata a Santa Maria della Carità ed è stata fatta costruire tra il 1303 e il 1305 dal banchiere padovano Enrico Scrovegni che chiamò Giotto per affrescare l’intera superficie interna della Cappella. L’artista fiorentino fa del suo meglio e ci regala una delle Meraviglie dell’arte occidentale, punto massimo della pittura, che questi affreschi rivoluzionano per sempre.